The Travel Guide
America,  Blog

Cosa vedere in 3 giorni a San Diego

Leggi l’articolo per sapere cosa vedere in 3 giorni a San Diego e le 5 cose da fare assolutamente in città


San Diego, occorrente: Costume e infradito.

Sole, mare, surf e relax… San Diego è stata l’ottava tappa del mio Coast to Coast di 28 in America. Questa città della California, grazie al suo clima “easy”, alle passeggiate sull’oceano e all’ospitalità dei suoi abitanti, ti permetterà di rallentare i giri e di rilassarti. Siamo rimasti a San Diego per 3 giorni, è una città in cui ritornerei (e ritornerò!) con molto piacere.

Scheda della città

                  San Diego
STATO California
LINGUA Inglese
MONETA Dollaro US (Tasso di cambio oggi)
PERIODO CONSIGLIATO Tutto l’anno (Temperatura Media per Mese)
AEROPORTO Si

Vi parlerò del mio soggiorno, impostando l’articolo in modo diverso rispetto al solito. Invece di scrivervi l’itinerario giornaliero, vi racconterò tutto elencandovi le 5 cose che dovete assolutamente fare/vedere se vi trovate in città. (Se preferite avere anche l’itinerario giornaliero fatemi sapere nei commenti).

Ma bando alle ciance… Che stiate programmando una visita di San Diego, o stiate organizzando il vostro coast to coast e desiderate includere la città tra le tappe…ecco tutto quello che dovete sapere!


 

1. Passeggiata a Ocean Blvd (e bagno nell’oceano Pacifico) 

Se ti trovi a San Diego una passeggiata a Ocean Blvd, è decisamente quello che dovete fare per entrare in contatto con la città e con il suo clima californiano. Vaste spiagge con apposite aree per surfisti, piccoli bar in legno e case meravigliose vista mare (se siete ancora in cerca di alloggio, vi consiglio di informarvi per l’affitto di una casa sul lungomare, sono stupende). Tenete sempre il costume a portata di mano e quando volete fermatevi per un bagno nell’oceano. Se siete amanti delle lunghe passeggiate, finita Ocean Blvd arriverete a Bayside Walk e potrete proseguire la vostra passeggiata lungo l’oceano.

Noi abbiamo parcheggiato più o meno qui e poi siamo andati a piedi.

2. Navy Pier e visita al Museo USS Midway

Passeggiando lungo il Navy Pier, nel pieno centro della città, oltre a stupende barche, non passerà inosservata una mastodontica nave militare ormeggiata al porto. Non è altro che la USS Midway, una portaerei dismessa nel 2004, oggi divenuta un museo aperto al pubblico. La visita del museo dura circa 3h e vi porta alla scoperta della vita militare americana. Se desiderate visitare la nave, ecco qualche info aggiuntiva:

  • Orari: Tutti i giorni dalle 10:00 alle 17:00
  • Biglietti: Potete acquistare i biglietti in loco o online nel sito del museo. Il biglietto base costa $21 a persona. Vi consiglio di acquistarlo online, per avere diritto al salta coda.
  • Indirizzo: 910 N Harbor Dr, San Diego, CA 92101, Stati Uniti

3. Scultura Unconditional Surrender di J. Seward Johnson

Unconditional Surrender è la rappresentazione in formato gigante della famosissima foto del bacio di Alfred Eisenstaedt, in cui un marinaio bacia un’infermiera a Times Square, durante i festeggiamenti per la fine della guerra. Non è un caso che la statua sia stata installata al porto, come simbolo di amore e pace, ed in effetti è così, appena la guardi, sorridi.

San diego

Curiosità: L’infermiera della foto, Edith Shain, che pensa a quel bacio come un momento felice ma “sfocato” (tanto da non ricordare nemmeno la faccia del bel marinaio), ha partecipato alla presentazione della statua al pubblico.

4. Cena al The Fish Market

Se mi chiedete qual è il sushi migliore che abbia mai mangiato in vita mia, io vi rispondo quello del The Fish Market a San Diego. Per darvi un’idea: in ogni roll una capasanta, S T U P E N D O ! La location è davvero bella e si affaccia sul mare, è possibile cenare al piano terra o nella panoramica terrazza (quando siamo andati noi, non avendo prenotato, purtroppo era piena). E’ possibile mangiare pesce o sushi (tutto di qualità superlativa), i prezzi sono ottimi in relazione alla qualità e al contesto.

5. Partita di Baseball al Petco Park (se capite qualcosa di quello che vedete)

Fabrizio voleva vedere a tutti i costi una partita in America, desiderava vedere il basket, ma in estate non ci sono partite di MBA. Così, abbiamo deciso di andare a vedere una partita di baseball, che dire, io mi annoierei anche durante Real Madrid – Barcellona, figuriamoci durante una partita in cui nemmeno capisco cosa stia accadendo (Fabrizio non lo ammetterà mai, ma secondo me non stava capendo niente anche lui..)..

La mia faccia qui racchiude il mio stato d’animo quella sera…

Devo ammettere però che vale la pena andare almeno una volta perchè il contesto è stupendamente americano. Lo stadio è molto elegante, sembra quasi un teatro, durante i momenti di pausa, il campo organizza la “love cam” o la “dance cam”, coinvolgendo ed inquadrando il pubblico, durante la partita i ragazzi girano per gli spalti vendendo/lanciando patatine e noccioline e all’esterno delle varie tribune sono presenti tantissimi negozi di gadget da stadio super fighi.

 


Se ti è piaciuto l’itinerario e stai organizzando il tuo viaggio, puoi leggere anche:

Segui tutte le tappe del mio viaggio anche su Instagram. Se non avete trovato le informazioni che cercavate su Miami e sui luoghi di interesse della città, contattatemi oppure entrate nella community di The Travel Guide, aprendo il vostro topic nel Forum..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

The Travel Guide

Iscriviti alla Newsletter